Senza perfezione.

                         Quasi fuori di me, avevo urlato tutta la rabbia che potevo dopo aver saputo che la mia legittima richiesta di risarcimento era stata definitivamente archiviata. Avrei camminato zoppicando vistosamente per il resto dei miei giorni, e non potevo neanche sperare nella soddisfazione di vedermi riconoscere il danno da parte di chi me lo … Continua a leggere

Al varco della soglia.

                         Adesso lui è solo, mentre sale i tre gradini che immettono al portoncino della sua abitazione, un modesto appartamento in una strada marginale della città di Elva. Ha la testa piena di pensieri e ripercorre frettolosamente ciò che ha cercato di spiegare quel pomeriggio a Renato, il suo più caro amico, davanti ad … Continua a leggere

Senza un’altra possibilità.

  Senedin, aveva detto sottovoce Senedin di là dalla parete di plastica della baracca; ed io, dopo un po’, avevo tossito leggermente, giusto per fargli rendere conto che non era da solo, e soprattutto che non era bello parlare tra sé in quella maniera. Ma lui aveva continuato per qualche altra volta nello stesso modo, come fosse la cosa più … Continua a leggere

Il dono.

                        Il sogno fatto mostrava con evidenza qualcosa già supposto e studiato varie volte in precedenza. Si trattava semplicemente di uno strano viaggio in una terra sconosciuta, dove molti individui del luogo sembravano non aver mai visto nessun’altra persona che non fosse una di loro. Il Signor Landini si sentiva assolutamente felice nel trovarsi … Continua a leggere

Il domani di un giorno qualunque.

                         Sarebbe stato un giorno indimenticabile il prossimo, uno di quelli che forse segnano un intero periodo dell’esistenza di un uomo, ma nonostante lui fosse perfettamente a conoscenza di questo, nonostante avesse maturato da tempo la consapevolezza precisa di ciò che appariva essere uno dei momenti fondamentali della sua vita, si sentiva adesso assolutamente … Continua a leggere

Verso il vuoto (ripresa cinematografica n. 14).

                     Ho percorso a piedi un breve tratto di strada lungo il marciapiede deserto, poi mi sono fermato. Le case e le basse palazzine intorno sembrano osservarmi mediante le loro finestre, ma a me non interessa, conosco il mio percorso, non sono certo questi i motivi per desistere e lasciare che la paura si mostri come … Continua a leggere